compresenza - Gruppo di ricerca logonica

Vai ai contenuti

Menu principale:

compresenza

glossario
 
Compresenza

Per compresenza in senso operativo intendiamo il dinamismo attenzionale che focalizza due o più elementi mantenendoli in rapporto, superando così l'individuazione isolata.
Ad esempio nell'atteggiamento estetico la compresenza consente di superare l'individuazione isolata e di stabilire quindi tutte le modalità del rapporto (simmetria, proporzioni, armonia ecc..
Il rapporto viene posto all'inizio e alla fine dell'opera secondo lo schema R.U.U.U.R dove R significa rapporto e U unità percettiva.



Questa è la compresenza in senso comune. Per passare alla compresenza estetica è necessario costituire il ritmo. Con il ritmo si mantiene presenti tutti i frammenti attenzionali dall'inizio alla fine. Es: nella marcia si tiene mentalmente presente il succedersi dei passi dal primo all'ultimo, cosa che non accade nel semplice camminare dove ogni passo si succede all'altro. In un concerto tutte le note vengono mantenute presenti dall'inizio alla fine, se così non fosse si percepirebbero solo dei suoni in successione. Nell'arte visiva se ad esempio osserviamo un'opera come il mosaico di Sant'Apollinare Nuovo, i vari frammenti vengono tenuti insieme dal percorso dello sguardo dall'inzio alla fine, costituendone così il ritmo.




 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu